Luca Cavalca 

cascina Scapina 25

15074 Molare (AL)

p.iva: 12405300158

CF: CVLLCU71T23F205A

cell: 3356753369

cavalca@cavalca.net

 


 

 

Nato a Milano nel 1971, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano nel corso di scultura, conseguendo il diploma di Maestro d’Arte col massimo della votazione (110/110) con tesi in storia dell'arte dal titolo "ARTISTI E MODELLE"  il ruolo della modella nell'arte contemporanea

Contemporaneamente, si è specializzato in arte-terapia.

 

Vive e lavora tra Milano e l’entroterra ligure/piemontese, dove si è trasferito da qualche anno.

 

Attualmente dopo le numerose esperienze sempre a cavallo tra creatività, arte, artigianato ed il sociale, la sua ricerca creativa, si è congiunta con quella spirituale.

La formazione continua in campo liturgico, teologico e iconografico, accompagnano l’esperienza artistica attuale così, l’utilizzo delle tecniche artigianali ed artistiche, antiche e moderne; l’espressione della sensibilità creativa sviluppata nel tempo, sono finalizzate alla comunicazione e talvolta diventano strumento di meditazione per l’attuale percorso artistico

 

 

Dal 2010 al 2014, collaborando a stretto contatto con lo studio di architettura di Alessandro Braghieri di Genova,(www.braghieriarchitettura.com) ha partecipato al concorso per l’adeguamento liturgico della cattedrale di Acerra a Napoli, ottenendo la segnalazione per meriti di progettazione.

Hanno partecipato al concorso di adeguamento liturgico per la basilica di S. Biagio a Finalborgo, diocesi di Savona, ottenendo il primo premio.

Stanno realizzando l’adeguamento liturgico per la chiesa di San Lorenzo a Rodello Diocesi di Alba.

Ha realizzato il tabernacolo per la chiesa di Cristo Re a Genova per il quale lo studio Braghieri ha progettato l’adeguamento e l’ampliamento

 

Sempre in campo ecclesiastico, nel 2014 ha preso parte alla settimana liturgica nel monastero di Camaldoli (AR) con un intervento dal tema “Nella Materia l’Invisibile.” Per la stessa occasione ha allestito la mostra personale dallo stesso titolo.

Nel 2010 per la diocesi di Alba a Rodello ha allestito una mostra personale sul recente lavoro dedicato al sacro.

 

Nel 2008 inaugura un monumento pubblico per la pace in onore dell’ONU per il Comune di Bareggio (Milano).

 

 

Nel tempo l’esperienza artistica si è intrecciata a vari livelli con altre forme creative quali il teatro e la musica, la moda o il design realizzando installazioni,  performance, eventi.

 

Spesso ha lavorato a stretto contatto con gruppi di artisti, talvolta per semplici esposizioni, più frequentemente per la ricerca, l’organizzazione o la progettazione di nuove iniziative.

 

Partecipa a varie edizioni del progetto di “PERCORSI” manifestazione artistica di ricerca multidisciplinare a carattere itinerante sul territorio italiano, Torino, Montegrosso d’Asti,  Macerata,

espone sia individualmente che collettivamente in alcuni eventi,  gallerie milanesi o strutture dell’ hinterland quali il castello Mediceo di Melegnano, Rocca Brivio di San Giuliano Milanese, liceo artistico Hayek di Milano, spazio Avicenna di Milano, spazio Giagobbe di Milano, piazza Mercanti a Milano, Parco Gio Torino, Palazzo Ferrero Biella,  Carmagnola (TO)

 

E’ stato cofondatore del gruppo artistico Anomala, un gruppo di artisti unitosi a Milano con l’intento di operare nel mondo dell’arte in forma libera e multidisciplinare.

 

Collabora con gruppi creativi di ricerca nel settore della moda e della cosmesi per anticipare tendenze, realizzando consulenze creative per aziende tra le maggiori a livello mondiale, Ha fatto parte dello staff creativo di Beauty Trends, il diario tendenze del gruppo Rizzoli, studio di ricerca creativa per il settore cosmetico e della moda.

 

In qualità di designer, ha fondato l’azienda Cavalca (www.cavalca.net) che progetta oggettistica d’arredamento, per la tavola, illuminazione e mobili per alcune delle più grandi aziende nel settore dell’arredamento. Di questo marchio è attualmente direttore artistico. Ha collaborato come consulente creativo con aziende globali quali Roberto Cavalli Casa, Gourmet di Nestlè, Boffi, Misure Emme, Molteni, Elite, Cosmoprof, Revlon.

 

E’ stato direttore dei lavori per la pulitura, il riordino e la riproduzione fotografica delle mappe del 1700 del catasto Teresiano conservate a Milano presso l’Archivio di Stato.

 

E stato docente di scultura, discipline plastiche, ornato modellato, ceramica, legatoria , falegnameria e arte terapia in diverse realtà, quale l’istituto dei Ciechi di Milano, il reparto di psichiatria di Vimercate, il carcere di Opera, il comune di Milano ed altri comuni dell’hinterland. In questi ambiti ha contribuito alla realizzazione di progetti di formazione al lavoro per ragazzi portatori di handicap e di riabilitazione socio lavorativa per utenze psichiatriche. Ha insegnato inoltre al liceo artistico di Pavia ed il liceo artistico di Como

 

Descrizione immagine